EDUCAZIONE E ADDESTRAMENTO DEL GATTO

Dopo aver parlato nel nostro Blog di addestramento ed educazione del cane, parleremo anche del gatto, meno disposto ad essere addestrato in quanto indipendente e autosufficente, però non è escluso che con un metodo coerente e un training casalingo non impari e si diverta nello stesso tempo a rispettare alcune regole basilari della casa. Prima di tutto iniziamo dicendo che l’educazione può iniziare dai 4/5 mesi in poi, in quanto il gatto quando è troppo cucciolo e tende a distrarsi molto facilmente e quindi meno incline all’addestramento.

 Utilizzate giochi e premi, insieme a coccole come sostantivo per premiare un comportamento corretto e non lo picchiate mai, sarebbe inutile e controproducente, lo farebbe entrare in una condizione di sfida nei vostri confronti. mettete a sua disposizione giochi che può mordicchiare e i fondamentali tiragraffi che lo dissuaderanno dal “farsi” le unghie su tende e divani. Se le unghie del vostro gatto avranno il piacere di conoscere prima le tende e il divano del tiragraffi, ponete quest’ultimo vicino al punto del divano dove è abituato a graffiare, in questo modo lo prenderà in considerazione.

                                                                                           

Imparate a capire i segnali che ci da il gatto con il muso, orecchie e coda, quando è impaurito, si pone in difesa drizzando la coda e abbassando le orecchie, talvolta mette in mostra i denti e soffia, a quel punto mantenete la calma e mettetolo a suo agio facendolo distrerre con il gioco. Comunque le cose fondamentali che potete imparare al vostro gatto sono il richiamo e il “seduto” o “fermo”. Essendo di suo molto pulito sarà solo necessari circondarlo delle cose fondamentali, un contenitore con dentro la lettiera, da tenere sempre pulita e quindi cambiarla regolarmente, acqua sempre fresca, se possibile munirsi di quelle fontanelle con il ricircolo in quanto i gatti amano bere dall’acqua che sgorga, è facole trovarli infatti sul lavandino o sul water aspettando qualche goccia che fuoriesce.

 Inizialmente mettete spesso il gatto nel contenitore con la lettiera, per esempio dopo aver mangiato e non dimenticate di tenerla sempre pulita e disinfettata per non rischiare che si rifiuti di andarci e faccia i bisogni altrove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Open chat
Hai bisogno di effettuare un ordine?